Una vergogna svizzera

Fra gli anni Quaranta e Ottanta del XX secolo, la Svizzera adottava una prassi che oggi definiremmo vergognosa, inumana, intollerabile nota come “misure coercitive a scopo assistenziale”.
Bambini e giovani – poveri – venivano tolti contro la loro volontà dalla famiglia originaria e affidati a istituti o contadini. Molte di loro sono stati sfruttate dalle nuove famiglie, da aziende agricole, o addirittura internate, maltrattate, sottoposte ad adozioni forzate o sterilizzate a loro insaputa …
E’ quanto capitato a Lidia Scettrini: un nome e una storia di fantasia utilizzati per raccontare l’esperienza di molti.
In seguito al divorzio dei genitori Lidia resta a vivere con la madre a Cavaione, in Val Poschiavo. Stanca delle prese in giro di alcuni compagni di scuola, un giorno ruba la merenda a Piero.
Accusata dai genitori del bambino – e a causa della povertà in cui lei e la madre vivono – viene mandata in istituto, dove subirà maltrattamenti da parte di alcune suore per poi essere data in affidamento a un contadino. Nella nuova “casa” c’è anche Anne, la moglie malata del contadino, unico spiraglio d’amore per Lidia. Alla sua morte, Lidia, ormai diciannovenne, può finalmente liberarsi dall’orrore di quella vita e tornare a Cavaione per rifarsi una vita, cercando di tenere a bada il dolore dei ricordi.
Nel 2018 Confederazione e Cantoni svizzeri hanno istituito un fondi di solidarietà a sostegno delle ex vittime delle cosiddette “misure coercitive a scopo assistenziale”. Una tardiva ammissione di colpa.

Begona Feijoo Farina, Per una fetta di mela secca, Gabriele Capelli editore, 16€

Condividi

Prenota la tua copia

Puoi inviare la tua richiesta di prenotazione e venire a ritirare il libro in negozio. Indicando le tue generalità esprimi implicitamente il tuo consenso ad essere contattato via mail, oppure telefonicamente, per essere informato quando il tuo libro sarà disponibile in negozio e potrai quindi passare a ritirarlo.

scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità editoriali, ti comunicheremo mediante mail i titoli che di volta in volta abbiamo scelto per la nostra libreria. Potrai sempre cancellarti dal nostro elenco se riterrai che le nostre comunicazioni siano troppo invasive o di scarso interesse per te.

Complimenti, ti sei iscritto alla newsletter

C'è stato un errore. Prova di nuovo.

Pagina59 will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: